Nuova coordinatrice e nuovo percorso formativo

Quale miglior modo di ripartire se non dalla nostra formazione e dalle nostre competenze. In questo periodo di pandemia abbiamo dovuto agire in continua emergenza e non ci siamo potuti fermare a riflettere sugli aspetti fondanti le nostre professioni. Grazie allo stimolo fornito dalla nuova Coordinatrice di Area, Dott.ssa Renata Scabello è stato attivato un nuovo percorso formativo. Dal mese di settembre l’equìpe dei professionisti ha strutturato una serie di incontri rivolti al personale con diversi temi specifici.

Il primo appuntamento formativo è stato condotto dall’Assistente Sociale, Dott. Greta Dal Cin, che ha sviluppato la tematica delle “Modalità d’ingresso dell’anziano nei Centri di Servizio” soffermandosi sulla questione delle impegnative di residenzialità e dei soggiorni temporanei (dimissione protette dall’ospedale).Uno spazio è stato destinato anche alla presa in carico individualizzata attraverso alcuni strumenti operativi quali le S.Va.M.A., i P.a.i.(Piani Assistenziali Individualizzati) e le Unità Operative Interne.

A seguire nel mese di ottobre si è dato spazio al servizio fisioterapico nelle due figure delle Dott.sse Lorenzon e Dal Cin, che hanno spiegato e fatto provare con mano alcuni argomenti relativi alla “Corretta postura e movimentazione in sicurezza dell’anziano fragile”. Un corso con nozioni teoriche ma soprattutto con istruzioni pratiche e prove concrete relative alla movimentazione dell’anziano ed al corretto posizionamento a letto e/o in carrozzina.

Il mese di ottobre si è poi concluso con gli appuntamenti dedicati alla “Gestione del momento del pasto e all’alimentare in sicurezza l’anziano disfagico”. La logopedista, Dott. Cristina Buonocchio ha rinfrescato al personale alcune nozioni specifiche sul funzionamento della deglutizione ed ha fornito strategie e consigli utili per l’imbocco dell’anziano in sicurezza.

A tali eventi si sono susseguiti poi gli interventi degli educatori della struttura, Dott.sse Cattelan e Dall’Asta che hanno approfondito la tematica de “Il servizio Educativo e la risposta ai bisogni dell’Anziano”. Due appuntamenti durante i quali il personale ha potuto comprendere il metodo educativo, le caratteristiche del lavoro per progetti e la complessità della relazione d’aiuto con la persona anziana.

Infine, ma non per questo di minor importanza, per terminare il mese di Novembre, le Dott.sse Crotti e Zucchello hanno messo in campo tutta la loro esperienza per fornire al personale strumenti utili per comprendere e gestire i Disturbi Comportamentali e Psicologici nell’anziano fragile. Le professioniste hanno calato gli argomenti nell’esperienza diretta di casi concreti portando la formazione sul piano della realtà di Casa Mozzetti.